Luoghi e Tradizioni:

 


 

Aragona

 

Il Palazzo del Principe Naselli di mole rettangolare con 4 logge ai suoi angoli si erge maestoso e domina tutto il tessuto urbano che a vari dislivelli occupa i pendii orientali del Monte Belvedere. 
Costruito agli inizi del '700, gode tutt'oggi di un buono stato di conservazione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le Maccalube sono delle suggestive sorgenti idroargillose che si trovano 
a circa quattro chilometri dal centro urbano di Aragona, formatesi, nel corso degli anni, per la continua fuoriuscita d'argilla dal sottosuolo. Il fenomeno si manifesta solo se i gas (metano, ma anche in minore quantità, anidride carbonica, azoto, ossigeno, argon, ossido di carbonio,elio).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Torre del “Salto d’Angiò” o più semplicemente “aTurri”, come viene detta in gergo popolare, si trova a 12 Km da Aragona su un banco di arenaria da cui si domina tutta la vallata del feudo Muxaro e del fiume Platani. E’ inglobata in un casale costruito alla fine del XVIII sec. ed ha una forma rettangolare; si presenta con tre ordini finestrati: il primo e il terzo con finestre bifore a tutto sesto ed il secondo con monofore a sesto acuto. La sua maestosa mole si erge al centro di tre cortili ove si affacciano le case basse ed uniformi della masseria.